Blog

December 17, 2011 22:39 - 3 comments

Esattamente una settimana fa mi sono imbarcato sul traghetto Termini Imerese – Pisa per il mio viaggio di sola andata verso un futuro migliore. Non mi soffermo sui dettagli e motivazioni, perchè penso di essermi già dilungato abbastanza nel precedente post (Destinazione Pisa!).

Probabilmente alcuni vorranno sapere come sta andando questa nuova avventura… e io vi racconterò un po’ le mie prime impressioni :)

Il viaggio in traghetto è stato traumatico, ma indispensabile perchè purtroppo dovevo portare con me l’auto (il posto di lavoro è a 15 minuti da Pisa, non collegato da mezzi pubblici). Comunque NON FATELO se non siete obbligati… ve ne pentireste anche prima della partenza! Due ore di ritardo iniziali e due ore per lo sbarco = 20 ore di vita che scorrevano via inesorabilmente e moooolto lentamente :(
A quanto sembra, molti preferiscono il Palermo – Civitavecchia… ma spero di non doverlo provare mai ugualmente.

Il primo impatto con la Pisa di tutti i giorni è stato… umido! Un benvenuto dal cielo coperto e pioggia a volte violenta, ma ciò non mi ha impedito di andare in ufficio ogni giorno e effettuare i miei laboriosi trasferimenti: 4 giorni al B&B e adesso starò 1 settimana ospitato da amici (lodi lodi lodi!)… ma nel frattempo mi sono dato da fare e ho trovato una sistemazione più stabile abbastanza velocemente. Infatti dal 21 dicembre andrò ad abitare una stanza di una casa con due gggiovani studenti, molto simpatici e “a modo”… sono stato fortunato! :)
Tutto ciò in attesa che Tiziana mi raggiunga quassù, a quel punto prenderemo un appartamento.

Vorrei spendere una frase per ricordare la stupenda permanenza al Bed & Breakfast “Tieni il Tempo” di Pisa: fin dal primo momento sono stato accolto con calore e gentilezza, in un ambiente confortevole e molto curato (la struttura è nuovissima, hanno aperto lo scorso ottobre). I prezzi abbordabili mi hanno convinto a provarlo e devo dire che ne sono entusiasta, lo consiglio a chiunque voglia passare un periodo a Pisa, a due passi dalla famosa Torre pendente! :)

Il mio lavoro a TD Group è iniziato molto bene: fin dal primo giorno ho cominciato a partecipare alle riunioni con il team commerciale, per un progetto che è appena partito e riguarda la produzione di un software gestionale per un cliente privato. La fase progettuale è molto importante e prima di mettere mano al codice è meglio dedicargli il tempo necessario. Quindi per adesso mi occupo di collaborare all’analisi funzionale di questo progetto, come fase preliminare per lo sviluppo di un software di qualità (si spera)… finora mi ritengo soddisfatto!
L’ambiente lavorativo è molto vario, gente di tutte le età che viene un po’ da tutta l’Italia; ho già cominciato a ricordare qualche nome, cosa per me complicatissima visto l’elevato numero di nuove conoscenze degli ultimi giorni! Spero non si offenda nessuno, ma sono fatto così :P

Un bilancio della prima settimana a Pisa? Devo ancora abituarmi alle strade pisane ed a certe insolite regole, alle numerose rotonde e alla vista del fiume che improvvisamente fa tornare a posto il senso dell’orientamento. Ma soprattutto ho imparato che è meglio non fidarsi mai troppo del navigatore GPS: con la spessa coltre di nubi di certe mattinate, il segnale dei satelliti non passa… e se non ti orienti puoi vagare per ore tra sensi unici e rotonde! Insomma, dovrò memorizzare al più presto a la cartina di Pisa! :D

Avere già degli amici a Pisa mi ha facilitato non di poco in questo periodo impegnativo, non solo per l’ospitalità, ma anche per le varie dritte utilissime e per il piacevole tempo che si passa insieme.

Di Palermo mi mancano diverse cose, anzi più persone che cose, ma i trasferimenti sono sempre così. Alcuni mi raggiungeranno al più presto, come la mia mogliettina, altri verranno a trovarci qualche volta, altri ancora prenderanno le loro strade e magari ci rivedremo qualche volta durante le vacanze.

Vi lascio con un pensiero di Kahlil Gibran, che ultimamente rileggo spesso:

La mia casa mi dice: « Non lasciarmi, perchè è qui che dimora il tuo passato ».

E mi dice la strada: « Vieni e seguimi, perchè sono io il tuo futuro ».

E io dico alla casa e alla strada: « Non ho passato nè futuro. Se resto c’è un andare nel mio rimanere; se vado, c’è un restare nel mio andarmene. Solo Amore e morte cambiano tutto».

  • Currently 2/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Rss
Danilo @ January 15, 2012 19:03

Seguo con molta ammirazione questo tuo percorso e, perché no, anche con un pizzico di invidia da parte di chi, ancora inesperto, vorrebbe raggiungere gli stessi tuoi obiettivi ma è ancora bloccato dalle ultime materie all’uni!! :)

Ti auguro di trovarti sempre meglio in questa nuova avventura e trovare l’equilibrio in ogni cosa, sono sicuro ci riuscirai! Ancora auguri e mille implementazioni gioiose a te!! :D

Bruno @ January 16, 2012 19:47

Grazie Danilo! Vieni a trovarmi qualche volta!! :)

Vincenzo Smash @ June 19, 2012 19:39

Onore e gloria al secondo infopattiano da un antico elemento neutro :)

Name


Email


Website/Blog


Add comment